The VVitch (2015)

LE STREGHE SON TORNATE

New England, primi del ‘600. Una famiglia si allontana dalla comunità per isolarsi in una fattoria vicino ad un bosco. La scomparsa improvvisa e misteriosa dell’ultimo genito sarà l’inizio una serie di eventi che sembrano essere collegati ad una strega che vive proprio in quel bosco. Robert Eggers, giovane regista qui al suo debutto, realizza un film meraviglioso. Possiamo dirlo ufficialmente: The VVitch è uno degli horror più interessanti degli ultimi anni. Eggers, ci scaraventa in un tempo oscuro e inquietante, dove religione e ossessione vanno a braccetto e dove il diavolo vaga indisturbato. Un diavolo come non l’avete mai visto. Il giovane autore è bravissimo a costruire una storia horror che inizia come dramma famigliare, per poi lentamente avvolgere lo spettatore in un horror psicologico devastante e disturbante. I veri fulcri della vicenda sono la giovane Thomasin (interpretata da una straordinaria Anya Taylor-Joy) e il caprone Black Phillip (uno degli animali – veri – più spaventosi di sempre). Un film magnetico e dalle molte chiavi di lettura, che seduce per il suo ritmo lento ma incalzante, fino ad un finale semplicemente terrificante e strepitoso. I nostri occhi e il nostro cuore hanno visto la nascita di un nuovo talento immenso: Robert Eggers. Che il diavolo mi fulmini. Premio per la miglior regia al Sundance Film Festival 2015.

trash
“assente”

cult
“il caprone Black Phillip”

logotrailer