La La Land (2016)

LUCI DELLA RIBALTA

Mia, è un’aspirante attrice che non riesce a sfondare nel mondo del cinema. Sebastian, è un giovane jazzista irruento e passionale che prova a sfondare nel mondo della musica (quella vera). I due si incontrano. Prima si odiano, poi si amano alla follia. La vita però li metterà davanti a delle scelte e a delle strade da percorrere. Apertura col botto a Venezia 73. Damien Chazelle, ritorna a 2 anni dal folgorante Whiplash (vincitore di 3 Oscar) per raccontarci La La Land, storia d’amore in chiave musicale. Omaggiando la grande tradizione dei musical anni ’50, Chazelle ci porta in un mondo fatto di colori vivaci e canzoni spumeggianti (ad opera di Justin Hurwitz). Dopo una prima parte avvolgente e strabiliante dal punto di vista tecnico/musicale che fa esplodere l’amore tra i due protagonisti, Il regista cambia tono nella seconda metà, mettendo da parte il “musical” e raccontando il percorso dei due artisti nel raggiungimento dei loro sogni. I temi di Whiplash tornano prepotentemente anche in questo film, tratteggiando una scalata al successo brutale e inevitabilmente feroce, che si chiude in un finale visionario e memorabile. Emma Stone (immensa) e Ryan Gosling (sublime) incarnano la coppia perfetta; carini, semplici, teneri, determinati, splendidamente impacciati. Una grande alchimia che arricchisce ulteriormente questo splendido gioiello. Ne siamo sicuri, agli Oscar 2017 abbiamo già un nome nella categoria miglior film e miglior attrice protagonista. Magico.

trash
“assente”

cult
“il ballo/innamoramento di Emma Stone e Ryan Gosling girato in piano sequenza”

logotrailer