I Magnifici 7 (2016)

IL MAGNIFICO FUQUA

Film d’apertura al Festival di Toronto e film di chiusura della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia: chi è questo Antoine Fuqua, che per non saper leggere ne’ scrivere, ha fatto filotto, portando il temuto e atteso remake de I Magnifici 7 in due manifestazioni cinematografiche tanto importanti ? Vi siete per caso persi il magnifico Training Day ed altri road crime come Brooklin’s Finest e The Equalizer ? Beh, sbrigatevi a rimediare, perchè vi state perdendo delle gran pellicole. Il “timido” Antonie questa volta decide di riportare sullo schermo le imprese che appartennero a veri “magnifici” del cinema come Yul Brynner, Eli Wallach, Steve McQueen, Charles Bronson e James Coburn, gli interpreti del film originale di John Sturges, liberamente ispirato alla pellicola di Akira Kurosawa I Sette Samurai. Nel 1960 I Magnifici Sette divenne subito un classico, tanto dall’andare incontro a 3 sequel e all’immortalità del tema musicale di Elmer Bernstein. Per riuscire nell’impresa la Metro-Goldwyn-Mayer si è affidata ad attori di grido come Denzel Washington, Ethan Hawke, Chris Pratt, Haley Bennett, Vincent D’Onofrio, Matt Bomer e Peter Sarsgaard, con Fuqua alla guida di una produzione da 100 milioni di dollari. Tutt’altro che originale e dallo spessore introspettivo pressoché nullo, I Magnifici 7 ha il merito di aver nuovamente dato spazio ad un genere, il western, dalle nuove generazioni poco conosciuto. A Rose Creek, cittadina messa alle corde dal criminale magnate Bartholomew Bogue, che di fatto vuole conquistarla cacciando tutti gli abitanti dopo aver comprato i rispettivi terreni a prezzo di saldo. Esausti e disperati dagli omicidi perpetrati da Bogue, alcuni cittadini assoldano sette fuorilegge, cacciatori di taglie, giocatori d’azzardo e sicari, per ucciderlo. Tutto ha origine con una chiesa incendiata e una strage davanti ad essa. Da qui, da questo ennesimo atto di gratuita violenza, prende piede I Magnifici 7, con il premio Oscar Washington chiamato a scovare e ad ingaggiare gli altri 6 del titolo che lo aiuteranno a liberare Rose Creek. Una volta trovati, immancabile, scoccherà l’ora dell’addestramento alla battaglia finale per gli abitanti della città, evidentemente lontani dall’essere abili cecchini con un fucile tra le mani ma pronti a morire pur di salvare la propria terra.

trash
“la vicenda, banale, scontata e piatta”

cult
“sua maestà Denzel Washington, maestralmente diretto da Foqua”

logotrailer