Animali Fantastici e Dove Trovarli (2016)

BESTIE, BESTIACCE E BESTIOLINE

Lo ammettiamo, non siamo mai stati dei grandi fan di Harry Potter. A malapena sopportiamo Daniel Radcliffe e quel suo sorriso da sberle, per non parlare di quella fighettina di Emma Watson. Vabbè. Alla fine però la saga non ci è dispiaciuta affatto e, grazie alla presenza di Ralph Fiennes nei panni di Voldemort, ha avuto una conclusione dignitosa. Ma è il momento di ripartire. Sì, perchè J.K. Rowling ha ancora delle frecce al suo arco e per far entrare altri soldi nelle sue tasche, ha scritto altri racconti ambientati nello stesso universo di Harry Potter. Ed ecco arrivare Animali Fantastici e dove trovarli. Ambientato nella New York degli anni 20, racconta le avventure di Newt Scamander, magizoologo con la sua valigia piena di animali magici, costretto a scongiurare una guerra tra maghi e umani. L’immaginazione al potere!! David Yates, regista che ha portato sullo schermo gli ultimi episodi della saga potteriana, torna a lavorare con la Rowling, creando delle immagini veramente suggestive (vedi l’interno della valigia di Scamander) e un’ottima ricostruzione d’epoca (quasi steampunk). Yates ricostruisce sapientemente le visioni non semplici della Rowling, facendoci brillare gli occhi in alcuni momenti. Il problema di Yates sta nel ritmo. Dopo un inizio praticamente perfetto, tutta la prima parte ha dei seri problemi di gestione di tempi, arrancando in alcuni punti (e provocando qualche sbadiglio), mentre ingrana la marcia nella seconda parte, fino ad uno scontro finale intenso e appassionante. Eddie Redmayne interpreta Newt con un taglio molto “geek”, tra smorfiette sbilenche e andatura da papera, ma riesci a farci affezionare a questo personaggio fin dalle prime scene. Ottima anche la sua spalla Kowalski, interpretato da una bravissimo Dan Fogler. Tutto il resto del cast non riesce a brillare come dovrebbe (Colin Farrell e Ezra Miller sono un pò lasciati in disparte), ma riesce comunque a reggere per l’intero film. E’ iniziata una nuova saga che ci accompagnerà per altri 4 film. La partenza non è male, ma dal secondo capitolo ci aspettiamo qualcosa in più.

trash
“il look in stile David Bowie del cattivo finale (interpretato da J.D.) i bizzarri titoli di testa”

cult
“gli animali fantastici, splendidamente realizzati (una su tutti, il geniale Snaso)”

logotrailer