John Wick : Capitolo 2 (2017)

UN AMERICANO A ROMA

Nel 2014 ci aveva piacevolmente sorpreso. Stiamo parlando di John Wick, action (B-)movie con un redivivo Keanu Reeves in grande spolvero. Frenetico, violento e appassionante, Wick era sulla buona strada per diventare un nuovo personaggio cult. Inevitabile un sequel, ed eccolo qui. John Wick: Capitolo 2 inizia dove finiva il primo capitolo. Il leggendario killer viene arruolato da un camorrista italiano per una missione impossibile a Roma. Ma la trappola è dietro l’angolo. BOOOM!! E’ proprio il caso di dirlo, perchè questo John Wick 2 è una vera bomba atomica. Il regista Chad Stahelski (prossimo regista del reboot di Highlander) alza la posta in gioco. Più azione, più violenza, più personaggi, più tutto. Il film è la sagra del B-movie di classe, con nuove idee che rendono l’operazione ancora più “fresca” del primo capitolo. L’universo di John Wick si espande, creando una nuova mitologia in puro stile “fumetto”. Quasi una realtà parallela fatta di assassini e di regole, di hotel e di “clan”, di sommelier e di receptionist. Azzeccate tutte le new entry, tra cui un sorprendente Riccardo Scamarcio (potevano affidargli solo questo ruolo) e una Claudia Gerini in versione MILF. Ma l’ingresso indimenticabile è un Laurence Fishburne in versione “Re dei barboni” che ritrova Reeves a 18 anni di distanza dal primo Matrix. Rimaniamo in trepidante attesa di un terzo capitolo che si preannuncia epocale. John Wick è tornato. E il cult è servito.

trash
“assente”

cult
“onore e gloria a Keanu Reeves”

logotrailer