Guardiani della Galassia Vol.2 (2017)

BOULEVARD NOSTALGIA VOL.2

Tornano i Guardiani della Galassia firmati James Gunn/Marvel Studios!!!! Finalmente direi, perchè nel 2014 ci avevano travolto con le loro nostalgiche avventure in una galassia lontata lontata (sì, avete letto bene) e hanno dimostrato al mondo che la serialità Marvel può avere uno sguardo “d’autore”. Questa volta i nostri (anti)eroi sono alle prese con una nuova missione che metterà a dura prova l’unione del gruppo, in particolare Peter Quill che incontrerà suo padre Ego. James Gunn torna quindi a raccontare le vicende di questa banda di freak galattici, ma la musica sarà diversa. Sì, perchè oltre ad avere una nuovissima (e strepitosa) colonna sonora, Gunn cambia le carte in tavola e ci regala una spettacolo strabordante, colorato, rock ed emozionante. A sorpresa, Guardiani della Galassia Vol.2 ci parla della famiglia. Il vero punto di forza di questo blockbuster sta tutto lì, nell’unione di uno strambo nucleo famigliare composto da personaggi “soli” in cerca di “qualcuno”. E funziona. Anzi, funziona alla grande!! Quest’opera pop dimostra di avere cuore e anima, amalgamandosi perfettamente in uno spettacolo spassoso e solido. Tutti i personaggi regalano momenti indimenticabili, ma Baby Groot è una spalla straordinaria, capace di elevare molte scene (su tutte, il meraviglioso balletto iniziale). Buone anche le new entry che includono i mitici “Tango & Cash” Kurt Russell e Sylvester Stallone. I nostri Guardiani sono in rotta verso la Terra per allearsi con gli Avengers nella lotta contro Thanos in Infinity War. E rimaniamo in trepidante attesa della loro terza avventura in solitaria che la Marvel ha già confermato.

trash
“una Mantis inizialmente un po’ irritante”

cult
“il balletto sui titoli di testa di Baby Groot e una colonna sonora straordinaria”

logotrailer