The Devil’s Candy (2017)

SYMPATHY FOR THE DEVIL

Ragazzi, ci sono voluti 2 anni, ma alla fine ce l’abbiamo fatta (grazie a Midnight Factory). Stiamo parlando di The Devil’s Candy, nuovo gioiello horror diretto da Sean Byrne. Jesse, pittore appassionato di musica metal, si trasferisce con la famiglia nella loro nuova casa texana, con un grande laboratorio d’arte. La pittura di Jesse, cambia ogni giorno di più, diventando sempre più oscura e tenebrosa. Le cose inizieranno a cambiare quando alla porta si presenterà il figlio dei precedenti proprietari. Dopo il mezzo capolavoro Kitsch/horror The Loved Ones (recuperatelo se potete!!!), Sean Byrne torna dopo 6 anni di silenzio per regalarci un altro pezzo da 90. Questo The Devil’s Candy, conferma tutte le cose buone che Byrne ci aveva mostrato nella sua opera prima, cercando di alzare il livello. C’è il demonio, c’è la musica Metal, c’è il caprone (anche voi state pensando a The Witch, vero?), c’è il sangue, c’è Pruitt Taylor Vince che muove le pupille, c’è un finale tra le fiamme dell’inferno. Insomma c’è tutto quello che serve per un buon horror demoniaco. Byrne è bravissimo a gestire il tutto con grande classe, senza mai annoiare. Feroce, rapido, ansiogeno e disturbante. Dopo il capolavoro The Witch, un altro horror sul filone satanico, originale e ben costruito. Super-consigliato !!!

trash
“Jesse –> Jesus… Vabbhè…”

cult
“un bellissimo finale infuocato”

logotrailer