TOP 2021: I migliori film dell’anno secondo Trashcult

Lista semiseria dei migliori film dell’anno secondo la redazione di trashcult. Se non siete d’accordo, pazienza. Ce ne faremo una ragione.

DUNE di Denis Villeneuve
Il romanzo di sci-fi per eccellenza arriva (torna) sul grande firmato Denis Villeneuve. Potenza visiva sopra ogni cosa. La maestosità di un cinema talmente epico e immersivo da rimanere increduli. Da guardare con occhi e bocca spalancati. Speziato.

UN ALTRO GIRO di Thomas Vintenberg
4 amici iniziano a bere per cambiare la loro vita. L’alcol come stimolante per migliorare la propra esistenza. Si beve, si vive, si beve ancora, ma non per dimenticare. Uno degli inni alla vita più belli degli ultimi anni. Basta il ballo finale di Mads Mikkelsen per far scattare la standing ovation. Alcolico.

WEST SIDE STORY di Steven Spielberg
Nuova trasposizione del musical classico di Sondheim/Bernstein. Steven Spielberg aggiorna (ma rispetta) il capolavoro musicale con uno stile registico vorticoso. Appassionante, luminoso, incalzante. Il musical come dovrebbe essere fatto. Si, ora avete la conferma (l’ennesima): Steven Spielberg è uno dei più grandi registi viventi. Mambo!!

I MITCHELL CONTRO LE MACCHINE di Michael Rianda
Una normale famiglia americana contro la tecnologia. La Sony Animation fa centro e ci regala uno dei cartoon più belli, divertenti, irriverenti e intelligenti degli ultimi anni e ci ricorda che “l’analogico” vince sempre. Per una volta la Pixar arriva al secondo posto. No Hi-tec.

SIR GAWAIN E IL CAVALIERE VERDE di David Lowery
Sir Gawain intraprende il viaggio della vita per imparare a morire. Fantasy d’autore poetico e visivamente incredibile. Lowery si riconferma regista poliedrico. Dev Patel si conferma un grande attore. Ipnotico, sensuale, mistico. Perchè forse, tutti noi abbiamo un cavaliere verde che ci aspetta alla fine del nostro viaggio. Arturiano.

E’ STATA LA MANO DI DIO di Paolo Sorrentino
L’adolescenza di Sorrentino e l’evento che ha cambiato la sua vita. Maradona, Napoli, il Vesuvio e il cinema. Sorrentino si mette a nudo, senza tanti giri di parole (e di immagini). Prima parte “sorrentiniana”, seconda parte capolavoro. Il dolore che si traforma in pura arte. Solare.

THE FATHER di Florian Zeller
Un uomo contro il male dentro di lui. Fantastico debutto del drammaturgo Florian Zeller, che costruisce un thriller dell’anima da camera. Il male invisibile dentro una stanza claustrofobica. Immenso Anthony Hopkins (che ci regala l’ennesima lezione di recitazione), ma Olivia Colman riesce a tenergli testa. Chiuso.

VENEZIA 78: “Dune” di Denis Villeneuve sarà presentato in anteprima mondiale

L’attesissimo Dune, diretto da Denis Villeneuve e tratto dal romanzo cult di Frank Herbert, sarà presentato nella sezione fuori concorso a Venezia 78. Il film verrà proiettato venerdì 3 settembre nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia. Nel cast fanno parte Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Zendaya, Charlotte Rampling, Jason Momoa e Javier Bardem.

LEGGI ANCHE –> TRAILER UFFICIALE